Relazioni con Fornitori Cinesi

Relazioni con Fornitori Cinesi

Relazioni con Fornitori Cinesi

Relazioni con fornitori cinesi: come ti trattano i tuoi fornitori cinesi?

Si trovano spesso in Internet articoli che danno consigli su come comportarsi con i fornitori cinesi per evitare problemi.
Ma ha un certo interesse anche l’analisi dei comportamenti delle imprese cinesi nei confronti dei loro clienti stranieri.

Per quello che ho potuto osservare, i produttori cinesi tendono per lo più a comportarsi con gli acquirenti dei loro prodotti in uno dei modi seguenti:

  1. Relazioni con Fornitori Cinesi – alcuni accettano qualsiasi vostra richiesta e poi fanno quello che possono

    Alcune imprese tendono a compiacervi in sede di trattative, accettando qualsiasi vostra richiesta. E questo o perchè rappresentate per loro una grossa opportunità commerciale o perché il lavorare con voi può aiutarli a sviluppare una tecnologia o un metodo di lavorazione a cui sono interessati, oppure, anche, perchè siete il loro primo cliente straniero. Se il sentirsi dire sempre di sì, sul momento, può gratificarvi e spingervi a concludere con loro, alla lunga potreste avere problemi con l’esecuzione.

    Può darsi infatti che per eccesso di entusiasmo abbiano accettato un ordine che in realtà non sono in grado di eseguire, oppure che per concludere l’affare abbiano sottostimato difficoltà di esecuzione che non riusciranno a fronteggiare più tardi: in effetti, se non hanno un’idea precisa di ciò che volete e se voi non siete riusciti a spiegarlo con sufficiente chiarezza e i necessari dettagli, potreste finire per non ottenere quanto volevate e per cui vi eravate rivolti a loro.

  2. Relazioni con Fornitori Cinesi – alcuni dicono sempre di sì, ma poi fanno come gli pare

    Questo è un comportamento che riscontrerete abbastanza frequentemente se non trattate direttamente con il venditore, ma con un intermediario, oppure se il vostro ordine non è particolarmente allettante per il produttore.

    Se, ad esempio, siete costretti a mandare qualcuno in fabbrica per verificare a che punto è la produzione, c’è qualcosa che non va nella comunicazione tra voi e il vostro fornitore. In questo caso, non abbiate remore a chiedere subito spiegazioni, magari senza usare toni aggressivi, ma essendo fermi nel pretendere di ottenere una risposta e poi controllando che si attengano a quanto vi hanno promesso.

  3. Relazioni con Fornitori Cinesi – alcuni altri instaurano con il compratore un rapporto alla pari

    Questo è il tipo di relazione con fornitori cinesi più sano: indica che si tratta di gente esperta nel suo lavoro, che sa di cosa ha bisogno il compratore straniero e sa distinguere tra una richiesta ragionevole e una stupidaggine. Non hanno timore a dirvi di no se necessario, ma sono anche in grado di aiutarvi suggerendovi nuovi metodi.

    Se avete qualche fornitore che si comporta in questo modo, cercate di tenervelo buono e se potete, di aiutarlo ad implementare la sua competenza produttiva: sarete voi a beneficiarne di più. L’unico rischio è che la sua clientela aumenti in fretta e che altrettanto in fretta crescano i suoi prezzi.

  4. Relazioni con Fornitori Cinesi – alcuni infine hanno un atteggiamento un pò arrogante da “So tutto io”

    E poi ci sono quelli che ti irritano con la loro supponenza e l’aria di pensare che tu non capisca niente della produzione. Sappi che anche questo è un atteggiamento abbastanza frequente nell’ambiente cinese, ma non è di per sé solo un motivo per cambiare fornitore.

    Se qualche tuo fornitore si comporta così con te, il mio consiglio è: finché accetta le tur condizioni e finché sei soddisfatto del suo lavoro, lascia perdere e non formalizzati troppo sui suoi modi irritanti!

Naturalmente, se preferisci dedicarti allo sviluppo della tua attività e lasciare questi aspetti a dei professionisti che, essendo in loco, sanno come ottenere le migliri condizioni possibili dal tuo fornitore cinese, rivolgiti ad una agenzia specializzata come FattoinCina.com

Relazioni con Fornitori Cinesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *